martedì 9 luglio 2024

I vandali non riposano mai: abbandonato un divano nella Riserva della Fontana del Guercio di Carugo


Nei giorni scorsi, durante le consuete attività di monitoraggio all'interno della Riserva Naturale, la Protezione Civile di Carugo ha fatto una scoperta sconcertante: un divano abbandonato lungo il corso della Roggia Borromeo, precisamente nel lavatoio di Cascina Guardia.

Questo atto di inciviltà giunge in un momento particolarmente significativo per la comunità di Carugo, proprio nei giorni in cui si celebra il cinquantesimo anniversario del recupero della Fontana del Guercio. La pubblicazione del libro commemorativo "La Fontana del Guercio: a cinquant'anni dal recupero" ha segnato una tappa importante, ricordando la trasformazione di una discarica desolata in una rigogliosa riserva naturale (leggi qui). La scoperta del divano abbandonato rappresenta un duro colpo per chi ha lavorato instancabilmente per la tutela e la valorizzazione di quest'area.

La copertina del libro sui cinquant'anni del recupero della Fontana del Guercio

È ancora più sconcertante considerare che i vandali che hanno abbandonato il divano l'hanno fatto in una zona non facilmente raggiungibile e dove è possibile arrivare solo a piedi. Ci si chiede quindi perché fare questa fatica e non portarlo alla piattaforma ecologica del Comune. Inoltre, ricordiamo che nella zona del lavatoio qualche mese fa una frana ha fatto crollare il muro di contenimento della roggia (leggi qui) e fino ad oggi non si hanno notizie sul suo ripristino.

I responsabili del gruppo della Protezione Civile hanno espresso la loro amarezza in una dichiarazione: "È molto triste vedere che, proprio nei giorni in cui celebriamo la pulizia della riserva con la pubblicazione del libro 'La Fontana del Guercio: a cinquant'anni dal recupero', qualcuno consideri ancora questo luogo, che un tempo era una discarica, come se fosse ancora tale."

L'atto vandalico mette in luce l'importanza di una vigilanza continua e di una sensibilizzazione costante della cittadinanza riguardo alla salvaguardia dell'ambiente. Nonostante gli sforzi e i progressi compiuti, episodi come questo ricordano che la lotta contro l'abbandono dei rifiuti è ancora lontana dall'essere vinta.

1 commento:

  1. Abbiamo saputo che, molto probabilmente, domani 10 luglio il divanno verrà rimosso. Ci auguriamo che sia possibile rintracciare i vandali che l'hanno abbandonato.

    RispondiElimina