venerdì 26 marzo 2010

La volpe di Seregno

Un recente video pubblicato su youtube ha confermato la presenza della volpe all'interno del Parco Brianza Centrale.

La notizia evidenzia quanto sia importante la creazione e la difesa di territori con caratteristiche naturali in quanto può favorire l'inserimento di specie faunistiche che pensavamo scomparse da un territorio altamente urbanizzato come quello di Seregno.

Purtroppo, nel video, la volpe viene ritrovata morta.
In questo caso informiamo che la procedura corretta è quella di segnalare il ritrovamento alla Polizia Provinciale che ha competenza sulla caccia e la gestione della fauna.

7 commenti:

  1. Povera volpe, certo che se anche riuscisse ad inserirsi nel nostro territorio non avrebbe vita facile...
    Roberto.

    RispondiElimina
  2. avete scoperto la causa della morte della Volpe?
    sarebbe importante saperlo.
    Massimo

    RispondiElimina
  3. Sappiamo che è importante verificare la causa della morte della volpe. Purtroppo non abbiamo potuto fare nulla per verificarlo in quanto il video pubblicato su youtube risale a metà febbario. Questo post è stato pubblicato anche e sopratutto per dire che tali situazioni DEVONO essere segnalate alle autorità competenti (in questo caso la Polizia Provinciale).

    RispondiElimina
  4. Era quì:
    45°38'46.00" N 9°10'53,28" E

    RispondiElimina
  5. Io ho avvistato una volpe a inizio marzo alla Canonica, poco prima dell'arcata di mattoni rossi sulla via che collega la Canonica con Peregallo. Erano le 11 di sera e mi ha attraversato la strada, poi si è fermata sull'altro lato, dove inizia il bosco, girata a guardarmi :) _Gaia

    RispondiElimina
  6. ieri sera ho visto con la mia fidanzata una volpe attraversare la strada che collega desio a muggio', tra i campi. bellissima - forse la crescita del numero dei conigli selvatici ha fatto si che anche le volpi ricominciassero a proliferare?

    RispondiElimina
  7. Le fototrappole all' oasi del Ronchetto a Sewveso dimostrano che le volpi sono ben presenti nei nostri paesi.
    Credo che, essendo anomali opportunisti, si cibino soprattutto dei rifiuti che abbondano sul nostro territorio.

    RispondiElimina