venerdì 18 giugno 2021

Una domenica a piedi nudi intorno al Lago di Montorfano


 

Domenica 4 luglio 2021


A piedi nudi intorno al Lago di Montorfano
Escursioni estive gratuite nel Parco delle Groane e della Brughiera

Siete tutti invitati per un'escursione rigenerante a piedi nudi intorno al Lago di Montorfano, per fare riscoprire ai nostri piedi quel contatto sensoriale ormai smarrito.


Forse non tutti sanno che unitamente al sistema vestibolare e agli occhi, i nostri piedi sono l’organo di senso più importante per il controllo dell’equilibrio, della postura e del movimento.Per compiere questa fondamentale funzione, in milioni di anni i nostri piedi si sono evoluti a contatto con l’ambiente naturale. Hanno sviluppato particolari sensori capaci di discriminare la più lieve pressione, torsione, trazione, oltre a essere sensibili alla più leggera variazione di calore e alle asperità potenzialmente pericolose. I piedi sono in grado di fare tutto questo con semplicità ed efficienza e senza l’aiuto degli occhi. Purtroppo queste qualità dei nostri piedi, non vengono più allenate semplicemente perché fin dai primi giorni di vita i piedi vengono coperti da calze e scarpe. La ricca esperienza sensoriale fondamentale non solo per il loro corretto sviluppo, ma anche per la loro importante funzione, vanno persi. A ben poco serve camminare a piedi scalzi se lo facciamo tra le mura di casa e su superfici piane e lisce prive di contrasto.

Da molti anni la nostra associazione fa un grande sforzo per proteggere e conservare l’ambiente Naturale intorno al Lago. Un territorio incontaminato, con la protezione di flora e fauna. Ebbene in questo angolo di paradiso, domenica 4 luglio 2021 grandi e piccini giovani e meno giovani tutti insomma sono invitati a partecipare ad una breve passeggiata “a piedi nudi nella Riserva” per far scoprire ai nostri piedi quel ricco e gradevole contatto sensoriale ormai smarrito. L’idea è di presentare ai partecipanti il percorso che potrà poi essere ripetuto ognitempo da chi vorrà e quando vorrà.


Ritrovo presso il parcheggio del cimitero - via Molino, Montorfano
Necessaria prenotazione. Sono previsti gruppi da 12 persone. Misurazione temperatura alla partenza e mascherina obbligatoria.

Per info e prenotazioni: delegatolombardia@wwf.it

Siamo tutti biodiversi. Festa del solstizio d'estate negli Orti botanici della Lombardia



SIAMO TUTTI BIODIVERSI è il titolo della XVIII edizione della Festa del Solstizio d’estate negli Orti botanici della Lombardia. Una iniziativa arrivata alla “maggiore età” e che ha visto gli Orti botanici sempre uniti per avvicinare il pubblico al mondo vegetale, ciascuno a suo modo e con le sue peculiarità. Biodiversi, appunto.
Vengono proposte visite guidate, laboratori, mostre, webinar e varie iniziative per tutti i gusti per scoprire i segreti delle piante attraverso diversi “sguardi”: micro/macro, sotto/sopra, vicino/lontano
 

Ecco le iniziative in programma a Milano.



Orto Botanico di Brera
sabato 19 giugno dalle 10.00 alle 18.00


Attività in PRESENZA
> mostra fotografica “LUCE”, con immagini realizzate da studenti di varie località d’Italia nell’ambito del Progetto Scatti di scienza, che l’Orto Botanico porta avanti da 11 anni insieme a Scienza under 18. Il tema LUCE è il filo conduttore degli scatti che mostrano scenari, fenomeni scientifici, strategie in natura, anche oltre ciò che l’occhio è in grado di osservare.
DOVE: Aula Vitman, dalle 10:00 alle 18:00
COME: ingresso libero, con contingentazione degli accessi per rispetto delle norme sanitarie
> mostra “LOMBARDIA: UN TESORO DI BIODIVERSITÀ’’ realizzata da ERSAF nell’ambito del progetto LIFE Gestire2020.
DOVE: Spazio esterno adiacente l’Aula Vitman, dalle 10:00 alle 18:00
COME: Visita libera, con rispetto delle norme sanitarie

Entrambe le mostre potranno essere visitabili dal 19 giugno fino alla fine di luglio. Non è necessaria la prenotazione.

Attività ONLINE
> Alle ore 16:00 webinar in diretta sui temi della mostra “Lombardia, un tesoro di biodiversità”, con un focus su Marsilea quadrifolia, una particolare felce acquatica presente nell’Orto Botanico di Brera. A cura di Larisa Monteggia, naturalista collaboratrice Orto Botanico di Brera.
Piattaforma ZOOM al seguente LINK
Non è necessaria la prenotazione.
Suggeriamo di collegarsi 5 minuti prima dell’inizio.

> L’Orto botanico di Brera aderisce alla Caccia al Tesoro Botanico – Grandi Giardini Italiani 2021 – Edizione digitale. Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, la Caccia al Tesoro Botanico Grandi Giardini Italiani ha fatto il suo debutto in una veste innovativa: è digitale e ci accompagnerà per tutto il 2021. I genitori sono invitati a seguire i più piccoli in un gioco che saprà sorprendere e mettere alla prova le conoscenze di grandi e piccini per tutto l’anno.
Per accedere questo il LINK

Scarica QUI la locandina

INFO e contatti
Orto botanico di Brera – entrata da via F.lli Gabba, 10 – MM3 fermata Montenapoleone; entrata da Via Brera, 28 – MM2 fermata Lanza.
sito: www.ortibotanici.unimi.it
email: ortobotanicodibrera@unimi.it




MILANO – Orto Botanico Città Studi 

> La festa del Solstizio si svolgerà martedì 22 giugno con iniziative dedicate e apertura straordinaria dalle 17:00 alle 21.00.
Sarà presente il Direttore dell’Orto botanico, Marco Caccianiga, che dialogherà con i visitatori in merito all’operazione di studio, conservazione e reintroduzione in natura di 1000 cactus cileni del deserto di Atacama, a cui ha collaborato attivamente.
> visite guidate gratuite alle collezioni, mostre e installazioni
> Mostra permanente “Lombardia: un tesoro di biodiversità”
realizzata da ERSAF nell’ambito del progetto LIFE Gestire2020. Visite guidate interattive a cura di Raffaello Resemini, naturalista, collaboratore dell’Orto botanico.
> alle ore 17:00 e alle ore 18:00 – Attività per bambine e bambini dai 5 ai 9 anni “Mi sento un po’ sottosopra” La microfauna del suolo e il riciclo in natura.
La partecipazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione scrivendo a edu.ortocittastudi@unimi.it.
A cura di Angela Ronchi, biologa, collaboratrice dell’Orto botanico.

Scarica QUI la locandina

INFO e contatti
Orto Botanico Città Studi – via Golgi, 18 – 20133 Milano
sito: www.ortibotanici.unimi.it
email: ortobotanicocittastudi@unimi.it
FB: @ortobotanicocittastudi

Informazioni e programmi degli eventi in Lombardia a questo LINK

Luigi Ripa: un medico riformatore in Brianza



Incontro presso il Mulino di Peregallo a Briosco

venerdì 18 giugno 2021 alle ore 20,45

 

Un medico riformatore

Presentazione del libro di Vittorio A. Sironi

 

Il saggio storico di Vittorio A. Sironi ricostruisce la vita e le vicende professionali di Luigi Ripa. Solerte medico condotto in Brianza per oltre trent'anni durante l'epidemia di colera a Tregolo (ora Costa Masnaga), la sua azione fornisce ancora oggi spunti d'attualità nell'affrontare la pandemia presente.

 

Presenta:  

Giovanni Santambrogio, giornalista, direttore collana "Le Brianze"

Relatore:

Vittorio A. Sironi, neurochirurgo, storico della medicina

 

Partecipa alla diretta streaming su una di queste pagine Facebook:

  • Alisei
  • Il Mulino del può

Organizzato dalle associazioni Brianze e Alisei. Nell'ambito del progetto "In mezzo scorre il Lambro"

 

BRIANZOLOGIA: Breve corso in quattro venerdì alle 20.45 presso il Mulino di Peregallo.

 


Seregno. Presentazione del libro "Un ebreo contro", con l'autore Moni Ovadia

 

lunedì 14 giugno 2021

Como: la mano della 'ndrangheta dietro ai traffici illeciti di rifiuti

di Roberto Fumagalli, presidente del Circolo Ambiente "Ilaria Alpi"

Le ipotesi del Tribunale di Como sui traffici illeciti di rifiuti che hanno interessato il capoluogo lariano (con l’ipotesi di reato di concorso in associazione mafiosa a carico di almeno uno degli imputati), attestano ancora una volta che dietro a questi affari ‘sporchi’ spesso si nasconde la criminalità organizzata.
Il caso è quello della vicenda giudiziaria che riguarda il deposito di rifiuti in località La Guzza, che ha visto Como diventare lo “snodo” dei traffici illeciti tra Sud e Nord Italia.
Ma la ‘mano lunga’ delle mafie sul business dei rifiuti è nota da tempo. Dalla vicenda dei traffici di rifiuti della Perego Strade (impresa infiltrata dalla ‘ndrangheta), interrati tra l'altro sotto le fondamenta del nuovo Ospedale Sant'Anna. Fino ai numerosi roghi di rifiuti, che hanno interessato la Lombardia in particolare nel periodo 2017/2018, sui quali ha indagato soprattutto la DDA di Milano. Attestando appunto che spesso dietro questi traffici e depositi illeciti vi sia la mano delle mafie e in particolare della ‘ndrangheta.
Quindi l’inchiesta che ha visto al centro il deposito in località La Guzza a Como, con l’invio degli atti dal Tribunale alla Direzione antimafia di Milano, proprio per verificare se anche in questo caso dietro ai traffici ci fosse la criminalità organizzata.

I pericoli delle ecomafie sono noti, come ha più volte segnalato la dottoressa Alessandra Dolci, coordinatrice della DDA Milanese, denunciando che nel settore dei traffici illeciti di rifiuti le mafie realizzano elevati profitti, anche superiori rispetto al traffico di droga.
E come ci ha ricordato la collega PM Silvia Bonardi nell’incontro dedicato alle ecomafie – che abbiamo organizzato lo scorso mese di febbraio, nell'ambito della Rassegna "4 colpi alla 'ndrangheta" – ricordando che la Lombardia si è spesso trovata al centro dei traffici tra il Sud e il Nord Italia. Rischiando di diventare la nuova ‘Terra dei fuochi’, a seguito dei numerosi incendi. Roghi che si sono rischiati anche nel deposito de La Guzza di Como, come emerso dagli atti del processo.

Come associazione ambientalista torniamo ancora una volta a ribadire la necessità di un inasprimento delle pene, accompagnato da un indispensabile potenziamento dei controlli da parte degli enti preposti, dalla Regione alle Polizie municipali. Pene più severe e maggiori controlli per prevenire il fenomeno delle ecomafie e dei traffici illeciti di rifiuti, che mettono a rischio l'ambiente e la salute pubblica.

giovedì 10 giugno 2021

Domenica 27 giugno 2021 con l’associazione “La Martesana”: un tuffo nella storia e nell’arte nel Monte di Sera in Vallassina, tra Caglio e Rezzago


 

Forse non tutti sanno che la Vallassina anticamente era divisa i in quattro quartieri quello di Asso con Pagnano e Scarenna quello del Monte di Sera con Caglio, Sormano e Rezzago quello della Val Barneggia con Barni, Magreglio e Lasnigo ed infine quello della Valbrona unita ad Onno e Visino. In occasione delle ultime visite guidate programmate dagli amici della Martesana di Erba avevamo promesso di continuare nel nostro impegno per far conoscere il territorio e di proseguire negli itinerari alla scoperta delle antiche strade e degli antichi borghi della Brianza e del Triangolo Lariano. Ed è per questo che con piacere vogliamo informare amici e cultori della storia locale dell’appuntamento programmato per domenica 27 giugno nel Territorio del Monte di Sera.  In particolare ci sarà una visita guidata che nella prima parte si svilupperà lungo le strade di Caglio alla scoperta delle opere pittoriche su pannelli che raccontano il cammino artistico di Giovanni Segantini dalla Brianza all’Engadina. 

 

La seconda parte della mattinata invece avrà come centro di interesse la bella chiesa romanica dei Santi Cosma e Damiano a Rezzago con i suoi affreschi e le sue pietre romaniche ricche di storia e di soffuso alone medievale. Ma la giornata non si concluderà solo nell’arco della mattinata ma avrà anche un momento culturale nel pomeriggio sempre a Caglio dove La Compagnia dei Narratori su invito ed iniziativa della Pro Caglio presenterà Racconti e leggende della Brianza e del Triangolo lariano sotto forma di ballate e con immagini illustrative.  Una vera giornata dedicata alla scoperta dei tesori nascosti vicini a noi ricchi di fascino e di atmosfere dei tempi passati che ci fanno capire ed apprezzare che la bellezza è presente anche nei luoghi che ci circondano. 

 

L’iniziativa appartiene al progetto Terre Narrate sostenuto dalla Regione Lombardia ed è finalizzato a far conoscere i beni preziosi racchiusi nel territorio della Brianza e del Triangolo lariano. Il punto di ritrovo sarà davanti al municipio di Caglio alle ore 9,15 per ottemperare alle normative Covid. La partecipazione richiede una prenotazione entro il sabato precedente ai numeri 3348754952 - 3355933505.  Lo spettacolo di Terre Narrate e cantate si svolgerà nel tardo pomeriggio. Un appuntamento da non mancare.


Scene di corte all'inizio del Settecento. Cerimoniali barocchi per Carlo IV Borromeo Arese


 

Sabato 26 giugno alle ore 16.30
Presentazione del volume 


Scene di corte all'inizio del Settecento
 

Sala Aurora - Palazzo Arese Borromeo - Cesano Maderno

Il libro, basato su documenti d'epoca inediti, tratta del periodo (1710-1713) in cui il conte Carlo IV Borromeo Arese (1657-1734), tra le varie cose proprietario del palazzo di Cesano, si recò a Napoli in veste di Viceré su mandato degli Asburgo. Sarà presente l'autore, dott. Sergio Monferrini, che illustrerà in contenuti principali della sua ricerca, con particolare attenzioni ai legami che il conte Borromeo mantenne con Cesano durante il soggiorno napoletano.

L'ingresso è libero ma contingentato a 50 posti (capienza massima di Sala Aurora per regolamento COVID).

Monza deve aderire al parco GruBrìa! Parliamone e mobilitiamoci.


 

Ottima iniziativa per un'ottima proposta che sosteniamo da sempre.

Approfittiamo per informare che ieri, 9/6/2021, nella riunione del tavolo tecnico per gli impegni del PUMS e di Brianza Restart, la Provincia ha confermato di avere recepito le proposte che alcuni di noi hanno fatto e di essere al  lavoro su due grandi progetti, due ciclovie di cui la prima "sostanzialmente da Meda sino al Parco Nord e la seconda lungo la S.S. 36"!

L'obiettivo per i proponenti della prima è inoltre quello di collegare il Parco GruBria da Seregno al Parco delle Groane e della Brughiera in Meda, passando attraverso il Bosco delle Querce di Seveso e Meda.

mercoledì 9 giugno 2021

Carugo. Libri a km 0 per promuovere il rispetto al patrimonio culturale, naturalistico e storico-artistico del nostro territorio


 

Carugo (CO) - Nell’ambito delle azioni di promozione della lettura di Città che legge, in collaborazione con libreria Libri al sette, sottoscrittore del Patto per la lettura, ripartono i Venerdì del libro: incontri con l’autore nella cornice del Parco di via Calvi, che circonda la Biblioteca Comunale Mons. Galbiati

Presentiamo la rassegna di quest’anno: Libri a Km 0 dedicata a scrittori ed autori che attraverso i loro scritti contribuiscono alla promozione e al rispetto del patrimonio culturale, naturalistico e storico- artistico del nostro territorio.

Venerdì 11 giugno ore 20.30: “Brianzoli per sempre” raccolta di racconti di autori vari. 25 voci, tra cui due carughesi, Carmen Legnante e Igor Malgrati, 25 "fotogrammi", inquadrature inedite di paesaggi incantevoli, cambi di prospettiva temporali, tra eventi storici e tradizioni culinarie, dove consuetudini e leggende si affiancano a suggestioni e fantasie. La celebrazione di questa terra passa attraverso una narrazione precisa, emozionante, autentica.

Venerdì 9 luglio ore 20.30: “Acque, fontanili, nobili banditi nella Brianza del XVI e XVII secolo” di Chiara Ballabio e Zeno Celotto.

Attraverso la ricerca di Chiara e Zeno, grazie anche ai documenti dell'epoca, veniamo trasportati in una vera e propria bolla spazio-temporale, nella quale potremo seguire la storia legata all’origine del fontanile del Nan e delle lotte per il suo possesso, incontrando figure tipiche di un mondo che ci ricorda quello del romanzo manzoniano: feudatari di origine spagnola, nobili che delinquono e vengono banditi, fanciulle sacrificate agli interessi della famiglia, le grida, i Borromeo. Leggi qui la recensione pubblicata su Vorrei.

A seguire Domenica 11 luglio: Sulle tracce dei Manriquez e dei Marliani. Visita guidata in compagnia di Zeno Celotto. Le prenotazioni saranno raccolte durante la serata del 9 luglio.

Venerdì 16 luglio ore 20.30: "Il richiamo della Grigna. Cinquanta stelle della scena alpinistica mondiale si raccontano ai piedi della più amata montagna lombarda" di Giorgio Spreafico, giornalista e scrittore La più amata montagna lombarda – nel cuore di chi vive ai suoi piedi ma anche di milanesi, brianzoli e comaschi – come sorprendente punto di osservazione di una scena senza confini. Cinquanta stelle dell’alpinismo mondiale che si raccontano incrociando le loro storie con quelle che affondano le radici tra le celebri pareti lecchesi. Ne esce – anche negli intrecci con le vicende di giganti della Grigna come Riccardo Cassin, Walter Bonatti, Carlo Mauri, Casimiro Ferrari e altri ancora – un palpitante incontro ravvicinato con la grande avventura dei cacciatori di emozioni nel regno della bellezza.

In caso di maltempo gli incontri si svolgeranno all'interno della biblioteca, con solo 25 posti disponibili.

INGRESSO LIBERO. Segnala la tua partecipazione compilando questo form.

Per info: tel. 031761570 biblioteca@comune.carugo.co.it

Misure di sicurezza Covid-19: triage con misurazione temperatura, igienizzazione mani e tracciamento recapiti.

Scarica il volantino della rassegna.

Dal Parco GruBrìa al Parco Nord Milano a piedi


 

Domenica 13 giugno 2021, alle ore 9, ritrovo presso il Parco 2 Giugno di Seregno.


Una camminata alla scoperta degli interventi di riqualificazione del progetto Nexus.

 
Paolo Conte, consigliere del Parco ci ha così illustrato la camminata: "Gli spazi aperti accessibili e permeabili sono sempre sempre meno e, quindi, sempre sempre più importanti. Sono stati riscoperti in periodo di lockdown anche dalla "fauna umana" e sono fondamentali per gli spostamenti "dell'altra" fauna. Per una volta rovesceremo i ruoli e, come una volpe, proveremo a raggiungere Milano stando il più possibile all'interno di questi spazi, a volte valorizzati, a volte dimenticati, a volte degradati."

 

Camminata con iscrizione obbligatoria.
Si consigliano scarpe robuste o da trekking e pantaloni lunghi
Per informazioni e iscrizioni: oriana.oliva@legambientelombardia.it
Ritorno previsto con i mezzi pubblici (Metropolitana + trenord). Biglietti acquistabili ai distributori automatici.

 

Per visualizzare il percorso cliccare qui. 

 

Questionario online su biodiversità e impollinatori

WWF Lecco, in collaborazione con due dipartimenti universitari, propone la compilazione di un questionario su biodiversità e impollinatori.

 

 

Il coinvolgimento del pubblico nella scienza comprende una moltitudine di attività che impegnano i ricercatori nell’ascolto, nella comprensione, nella condivisione e nell’interazione con i non-specialisti. Tale attività, oltre ad avere una valenza etica, può risultare fondamentale per l’efficacia di progetti scientifici.

Da oggi è possibile contribuire ad un progetto scientifico che mira alla salvaguardia della biodiversità e degli impollinatori, semplicemente rispondendo al breve questionario “Biodiversità e Impollinatori”, proposto dall’Associazione WWF Lecco, dai Dipartimenti di Bioscienze e di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano, e dal Dipartimento di Biomedicina comparata e Alimentari dell’Università degli Studi di Padova.

 



Le opinioni e le risposte, oltre ad aiutare i ricercatori nello sviluppare strategie efficaci per la gestione della biodiversità e degli impollinatori, saranno fondamentali per la tesi di laurea di un giovane studente di Scienze Naturali dell’Università di Milano.

Il questionario può essere compilato e condiviso al seguente link: https://forms.gle/C1assvjKpA4wShEU7. È aperto a tutti e le risposte di tutti sono importanti. Al termine del progetto sarà possibile consultare sul sito dell’Associazione WWF Lecco del materiale per approfondire i temi trattati nelle domande e i risultati della ricerca.



lunedì 7 giugno 2021

Lambro è energia. Il nostro fiume e la nascita dell'industria moderna


 

Incontro presso il Mulino di Peregallo a Briosco

venerdì 11 giugno 2021 alle ore 20,45

 

Lambro è energia

Il nostro fiume e la nascita dell'industria moderna

 

La forza motrice dell'acqua è stata ed è tuttora fonte di energia. prima era unica e indispensabile alla crescita industriale del territorio, mentre oggi è fondamentale per lo sviluppo sostenibile.

In occasione dell'incontro e per tutto il mese di giugno saranno esposti al Mulino alcuni pannelli della mostra "Lambro è energia", con rare immagini e disegni delle Torri del Canatori di Briosco.

 

Relatori:  

Leopoldo Pozzi, Presidente GRAL Biassono

Antonio redaelli, disegantore tecnico

 

Partecipa alla diretta streaming su una di queste pagine Facebook:

  • Alisei
  • Il Mulino del può

Organizzato dalle associazioni Brianze e Alisei. Nell'ambito del progetto "In mezzo scorre il Lambro"

 

BRIANZOLOGIA: Breve corso in quattro venerdì alle 20.45 presso il Mulino di Peregallo.

 



Parco delle Groane: dall'11 al 13 giugno torna il BioBlitz


Torna dall’ 11 al 13 giugno 2021 e in presenza l’ormai tradizionale appuntamento con il BioBlitz al Parco delle Groane, l’evento di educazione naturalistica e scientifica organizzato da Area Parchi, che in questa edizione vedrà la collaborazione dell’Oasi Lipu di Cesano Maderno.

BioBlitz darà l’opportunità a tutti i cittadini, anche ai più piccoli, di diventare esploratori delle specie animali e vegetali che animano il Parco, accompagnati da esperti naturalisti.

L’iniziativa, consiste nel ricercare, individuare e possibilmente classificare, in un determinato ambiente, il maggior numero di forme di vita animali e vegetali. I dati così raccolti diverranno un valido strumento per il monitoraggio della biodiversità regionale.

Per ulteriori dettagli e prenotazioni agli eventi in programma basterà scansionare il QR code che trovate nel programma o anche qui.

Mariano Comense. Siete pronti per la nuova edizione di Gallery Sweet Gallery outdoor?


 

Fino al 4 luglio 2021 torna l’esposizione di arte ambientale all’aperto nella zona collinare di Mariano Comense (accesso da via Luini-via Segantini accanto al civico 90).

Durante i fine settimana, nel periodo di apertura della mostra, sarà possibile partecipare alle visite guidate.

La visita avverrà nel rispetto delle normative vigenti anti COVID-19, indossando la mascherina e garantendo il distanziamento.

Per maggiori info scarica la locandina cliccando qui.

Su questa pietra. Poesie sotto l'albero maestro


 

Riceviamo e pubblichiamo.

di Pietro Berra, Associazione "Sentiero dei Sogni"

Cari camminanti, questa volta vi mando un invito particolarmente personale: la passeggiata che vi propongo, infatti, è ispirata al mio nuovo libro di poesie e fotografie "Su questa pietra. Nuove poesie e visioni dalla quarantena" (Edizioni I Quaderni del Bardo) e sarà l'occasione per condividerlo in anteprima con voi.
 

Il ritrovo è fissato per domenica 13 giugno, ore 10.45 a Villa Camozzi, piazza Camozzi 2, Grandola ed Uniti (CO)

Alberi monumentali, pietre millenarie, poesie e convivialità sono i quattro elementi che si fonderanno in questa iniziativa. Andremo a trovare il Rogolone, uno dei più leggendari alberi monumentali italiani, sotto le cui fronde condivideremo non solo poesie, ma anche storie e leggende legate allo stesso Rogolone (e che avevo in parte scritto in un precedente libro "Nel paese dei pescaluna") e un pranzo al sacco preparato dalla nostra socia Roberta Scheggia. Il sacchetto con il pranzo, che verrà distribuito all'inizio della passeggiata, comprende insalata di farro (con pomodorini, prezzemolo e feta), crostata fatta in casa e frutta.

Si partecipa con una quota di iscrizione di 22 euro (20 per i soci di Sentiero dei Sogni) corrispondente al costo del pranzo più una copia del libro. Per coppie e famiglie, dal secondo partecipante in poi il costo è di 12 euro (10 per i soci Sentiero dei Sogni), ovvero il solo pranzo. I posti a disposizione sono al massimo 25.
La quota verrà versata il giorno dell'evento all'atto della registrazione.

Questo il link per iscriversi: https://rogolone.eventbrite.it

sabato 5 giugno 2021

Nuovo “blitz” degli ambientalisti contro il cemento a Erba


 

Nei giorni scorsi gli attivisti del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” e dell'associazione "Testa di rapa", hanno realizzato un nuovo flashmob tra la via Monti e la via Colombo, dove il PGT prevede una nuova area edificabile sulle aree attualmente verdi, coinvolgendo una superficie territoriale di circa 20 mila metri quadrati! 


Gli ambientalisti hanno srotolato lo striscione “Stop al consumo di suolo” e le bandiere delle due associazioni. Questo per ribadire il “no” a un’altra area edificabile (dopo quella di via Galilei), ovverosia i prati compresi tra le vie Monti e Colombo, in cui lo strumento urbanistico del Comune prevede la possibilità di realizzare nuove villette.

Per gli ambientalisti anche questa previsione urbanistica va cancellata, cioè va azzerato il consumo di suolo verde. I volontari del Circolo Ambiente e di “Testa di rapa” ribadiscono la loro richiesta per l’utilizzo prioritario delle numerose aree dismesse presenti a Erba.

Dichiarano i referenti delle 2 associazioni: “È veramente assurdo pensare a nuove edificazioni sulle poche zone verdi rimaste nella zona urbana di Erba. Bisogna impostare una variante al PGT che cancelli tutte le aree di edificazione su terreni agricoli. Si deve dare precedenza alla riqualificazione delle aree abbandonate, che potrebbero dare un nuovo volto al centro di Erba”.

 


 


Torniamo alla natura con la festa dell'Oasi Lipu di Cesano Maderno


 

Si torna in natura sabato 12 e domenica 13 giugno 2021 con la Festa delle oasi e delle riserve Lipu, 24 aree ricche di biodiversità e di ambienti mozzafiato, gestite dalla Lipu, dal Piemonte alla Sicilia, in collaborazione con gli enti locali. Escursioni ed eventi di birdwatching guidati, oltre a giochi e laboratori per i più giovani, il tutto solo su prenotazione (numeri limitati) e nel rispetto delle normative anti Covid. I programmi delle giornate della Festa e i contatti con le strutture sono pubblicati sul sito www.lipu.it.


Durante la festa ci sarà un'offerta speciale per i nuovi Soci “Amico Lipu” (iscrizione valida 6 mesi): € 10 adulti, € 8 junior, € 20 famiglia.
 

Programma all’Oasi di Cesano Maderno
 

Domenica 13 GIUGNO
 

Ore 7.30 “Facciamo Birdwatching!”
Accompagnati da volontari esperti birdwatchers, i visitatori potranno scoprire l’avifauna presente nei diversi ambienti dell’Oasi.  Durata circa 3 ore. Attività adatta a bambini dai 12 anni in sù. Donazione a partecipante: € 6 adulti; € 3 bambini fino ai 14 anni; GRATUITO per Soci Lipu.
 

Ore 10.30 “Un albero per amico”
Passeggiata lungo “Un sentiero per tutti” per conoscere gli alberi dell’Oasi. Al termine i bambini, aiutati dagli adulti, si divertiranno a creare un “fantasioso” albero naturale. Durata circa 1 ora e mezza. Attività dedicata a famiglie con bambini dai 3 ai 5 anni. Donazione (1 adulto + 1 bambino): € 8; GRATUITO per Soci Lipu.
 

Ore 14.30: “Visita guidata”. 

Passeggiata alla scoperta dell’Oasi e dei suoi abitanti, accompagnati dai volontari Lipu. Durata circa 1 ora e mezza. Attività per bambini dai 6 anni in sù. Donazione a partecipante: € 6 adulti; € 3 bambini fino ai 14 anni; GRATUITO per Soci Lipu.
 

Ore 15: Laboratorio “L’albero della mia vita”
Prendendo spunto dalla Mappa del libro “L’Albero e il Mago” a cura del gruppo “Vite di Sogni” i bambini saranno invitati a creare, disegnando, il proprio Albero della Vita. Durata circa 1 ora. Attività adatta a bambini dagli 8 anni in sù. Donazione: € 8; GRATUITO Soci Lipu.
 

Ore 16: Dimostrazione pratica di “Nordic Walking”
Presentazione dell’attività sportiva adatta a tutte le età immersi nella biodiversità dell’Oasi. Attività a cura del “Team Triangolo Lariano Lago di Como A.S.D. Brianza”. GRATUITO.
 

In caso di maltempo o pioggia, gli eventi saranno annullati.


TUTTE LE ATTIVITA’ DELLA GIORNATA SONO A NUMERO CHIUSO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO SABATO 12 GIUGNO.
Per prenotazioni scrivere a : oasi.cesanomaderno@lipu.it
Norme per la partecipazione alle attività: Ritrovo presso il Centro Visite “Langer” 15 minuti prima dell’inizio dell’attività per la registrazione dei partecipanti. È obbligatorio l’utilizzo della mascherina durante l’evento ed è vietata la partecipazione a persone con sintomi riconducibili al Covid-19.
Abbigliamento e scarpe adeguati ai sentieri e alla stagione, repellente antizanzare e binocolo per l’attività di birdwatching.

mercoledì 2 giugno 2021

Visita all'Oasi del Caloggio e ai Fontanili di Bollate. Iniziano le escursioni estive guidate e gratuite nel Parco delle Groane e della Brughiera

 

Domenica 6 giugno 2021

Visita guidata e gratuita all'Oasi WWF del Caloggio e ai Fontanili di Bollate

 

Prenotazione e registrazione obbligatoria a delegatolombardia@wwf.it - 330 225140

L'orario della visita verrà comunicato in fase di conferma dell'iscrizione.


Una breve descrizione di quello che visiterete

 

Le guide del WWF vi accompagneranno, dopo avere attraversato un ponticello su un ramo secondario del Canale Villoresi, all'interno dell'Oasi del Caloggio, luogo "recuperato" e caratterizzato da grande biodiversità. Sulle rive del canale ontani, salici e pallon di maggio.

Sentiero all'interno dell'Oasi

 

Nell'Oasi querce, carpini, olmi e ciliegi, messi a dimora dai volontari del WWF, contornano un lembo di bosco dove è possibile ammirare bellissime fioriture del sottobosco dai bucaneve, già a gennaio, agli anemoni in aprile. A due passi da Milano un lembo della foresta planiziale che un tempo ricopriva la pianura padana, un ambiente ricco di insetti e semi di erbe selvatiche, habitat di passeri, cardellini, verdoni, rondini, codirossi, pigliamosche, averle, picchi rossi, cince. E poi fagiani, conigli, ricci, donnole e altri mammiferi. E nell'acqua alborelle e cavedani, e anfibi, rane verdi, rospi smeraldini e tritoni, e raganelle che si recano allo stagno per riprodursi.

Il cavo Litta
Il cavo Porro

 

E prima di tornare a casa si visiteranno il Fontanile Litta, con i 3 tipi di tini per agevolare la risorgenza delle acque sotterranee, e il Fontanile Cavo Porro che davano origine alla Roggia Triulza che irrigava le "marcite" ora diventate area Expo Milano.

 

Come arrivare all'Oasi:

 

L'oasi è raggiungibile tramite la pista ciclabile che parte da Villa Arconati (il Castellazzo), tramite il sentiero delle sette cascate che da Garbagnate fin li giunge (ricordatevi di superare il canale scolmatore).

Si può arrivare in treno da Milano o da Saronno approfittando delle fermate di Bollate Nord e Bollate centro. Si prenda da riferimento la piazza del mercato, una volta individuata percorrere la via Verdi per circa 1 km. superate il campo del baseball poche decine di metri sulla destra la sterrata via Caloggio.

Se venite in auto vi consigliamo di lasciare il vostro mezzo nell'ampio parcheggio presso la piscina in via Verdi angolo via Dante che è a due passi dalla via Caloggio (la strada è pedonale).

Scorci del passato nel giardino di Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno


 

Sabato 5 giugno 2021 alle ore 18:00
 

Visita guidata con animazione:
Scorci del passato nel giardino di Palazzo Arese Borromeo

Quest'anno, causa restrizioni COVID, si è pensato di proporre una visita in esterno nel grande giardino di Palazzo Arese Borromeo, nella quale i visitatori potranno incontrare i personaggi di Casa Arese e Borromeo che vissero, animarono e abbellirono il giardino di Cesano tra Sei e Settecento.

La prenotazione è obbligatoria solo tramite il portale www.villeaperte.info nella sezione visite guidate:
http://www.villeaperte.info/visite-guidate/visita/1064

a cura dell'Associazione VIVERE IL PALAZZO E IL GIARDINO ARESE BORROMEO

martedì 1 giugno 2021

Sovico, 3 ottobre 1894: la prima denuncia di inquinamento del Lambro.


 

 

Incontro presso il Mulino di Peregallo a Briosco

venerdì 4 giugno 2021 alle ore 20,45

 

I nonni dei verdi

 

Nel 1894 un gruppo di cittadini denunciò al Sindaco di Sovico il grave avvelenamento delle acque del lambro, "arrecando istantaneamente la morte di tutti i pesci del fiume". E siamo ancora qua...

Il fatto è documentato e ne dobbiamo la memoria a Roberto "Nik" Albanese, cui l'incontro è dedicato.

 

Nik si è sempre battuto in difesa dell'ambiente e della pace, ed e stato tra i promotori della nascita del Parco Valle del Lambro.

 

Relatore: Angelo Cecchetti, bibliofilo ed esperto di storia locale

Ospite: Gianfranco Mattavelli, Presidente del Parco Valle del Lambro  1988/2002

 

Partecipa alla diretta streaming su una di queste pagine Facebook:

  • Alisei
  • Il Mulino del può

Organizzato dalle associazioni Brianze e Alisei. Nell'ambito del progetto "In mezzo scorre il Lambro"

 

BRIANZOLOGIA: Breve corso in quattro venerdì alle 20.45 presso il Mulino di Peregallo.