venerdì 25 novembre 2011

Una casa per le tartarughe "indesiderate"

Capita spesso di comprare ingenuamente piccole tartarughe che poi, crescendo, non si sa più gestire e soprattutto non si riesce più a tenere in casa.
Oggi c'è la possibilità di "disfarsi" delle  tartarughe della specie Trachemys scripta, le comuni tartarughe dalle orecchie rosse o gialle, consegnandole al Parco Ittico Paradiso di Zelo Buon Persico, dove verranno mantenute in ambiente naturale, idoneo e  protetto. Prima di procedere alla consegna è necessario telefonare al numero 02 9065714.

Vi raccomandiamo di non rilasciare mai animali esotici in ambiente naturale, siano essi rettili, anfibi, pesci, uccelli, mammiferi o invertebrati.
Le conseguenze per gli habitat e per la fauna locale sono spesso devastanti e purtroppo ancora sottovalutate: tra le specie esotiche rilasciate e quelle locali, può infatti crearsi competizione diretta o indiretta per le risorse alimentari, per i siti di riproduzione e di rifugio e possono diffondersi patologie che risultano letali per la nostra fauna.

Per maggiori informazioni consultate la scheda di presentazione del centro sul sito del Parco Adda Sud.

2 commenti:

  1. Nel periodo invernale il laghetto quindi è soggetto alle intemperie e gelo, le tartarughe non soffrono di tale clima

    RispondiElimina
  2. No basta che abbiano una profondità maggiore di 1 metro e vanno come in natura in letargo sotto terra

    RispondiElimina